Risotto alla carbonara 1

Risotto alla carbonara

Risotto alla carbonara. Un piatto derivato dalla più conosciuta pasta alla carbonara di cui ne utilizza gli ingredienti base del condimento.

Questo risotto fa parte di quelli che ho preparato e preparerò per il Clan del risotto del venerdì. Clan ideato dall’amica Cristina Galliti amministratrice del blog Poveri ma belli e buoni alla fine di febbraio 2021.

All’inizio ho postato dei risotti che avevo pubblicato nel vecchio blog perché questo era in fase di preparazione.

Da quando ho aperto Cocogianni  questo è il secondo risotto; il primo è stato il risotto alle fragole vintage.

Avevo espresso il desiderio di preparare il risotto alla carbonara e Cristina mi ha preso in parola proponendolo come tema alternativo al risotto vintage.

Ci sono diverse modalità per preparare il risotto alla carbonara.

C’è chi è assolutamente ortodosso e accetta solo gli stessi ingredienti della pasta e chi è più disponibile a variazioni.

Gli ingredienti si rifanno anche alla storia della carbonara che non è molto chiara visto che, al di là di quelle che sono voci non documentate, se ne hanno le prime presenze in ricettari o libri solo dalla metà del secolo scorso.

In questo post non voglio entrare nel merito di questa o quella genitura, di cui parlerò, eventualmente, in futuro quando pubblicherò la mia pasta alla carbonara.

Nel mio risotto alla carbonara ho voluto rifarmi ad una delle supposte origini della carbonara; quella che ne fa risalire l’origine alla fine della II guerra mondiale, alla liberazione, e alla successiva occupazione anglo-americana.

Secondo questa teoria la carbonara è nata perché le truppe americane avevano grande disponibilità di uova in polvere e bacon e con il formaggio pecorino grattugiato si utilizzò questi ingredienti per condire la pasta.

Per questo motivo ho fatto una crema con i tuorli, il pecorino romano DOP e un poco di brodo di cottura del riso.

Il bacon ho deciso di renderlo croccante come si fa nei panini con l’hamburger e sbriciolarlo sopra il risotto una volta versato nel piatto.

Questo tipo di cottura del bacon mi ha fatto modificare leggermente la ricetta che avevo in mente Rendendo il risotto saporitissimo.

Cosa ho modificato? Ho aggiunto una cosa che non vi svelo qui. Leggete il prcedimento e lo scoprirete.

Quindi con questa mia ricetta partecipo al Clan del risotto del venerdì – Risotto alla carbonara

Risotto alla carbonara 2

Preparazione

10 minuti

Categoria: Primi

==
==

Cucina: Italiana

Cottura

20 minuti

Difficoltà: Facile

INGREDIENTI

(per 4 persone)

320 g di riso Carnaroli
10-12 fette di bacon
4 tuorli d’uovo
Una spruzzata di vino bianco secco
1 l di brodo vegetale
50 g di burro
Pecorino romano DOP grattugiato
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
Pepe qb
Sale qb

PREPARAZIONE

Mettere in una pentola 2 cucchiai di olio EVO e, quando caldo, aggiungere il riso e tostarlo bene.

Versare il vino bianco e lasciarlo evaporare bene mescolando di continuo.

Aggiungere un paio di mestolini di brodo mescolando sempre e tenerlo bagnato.

Portare il riso a cottura.

Mentre il riso cuoce in una padella bella calda mettere le fette di bacon e cuocerle fino a quando non saranno croccanti. (#)

In una ciotola mettere i tuorli d’uovo, aggiungere un po’ di pecorino romano, sale e pepe quindi montare i tuorli con una frusta, meglio se elettrica.

A cottura raggiunta togliere il risotto dal fuoco, aggiungere le uova montate, il burro, il pecorino grattugiato e mantecarlo bene muovendolo rapidamente.

Versare il risotto al centro di un piatto piano e distribuire sulla superficie il bacon tritato molto grossolanamente.

Completare con una spolverata di pecorino romano grattugiato.

ANNOTAZIONE

(#) La ricetta come l’avevo pensata all’inizio non lo prevedeva ma, in corso d’opera, ho fatto una piccola aggiunta che ha dato al risotto una marcia in più.

Ho cotto le fette di bacon in una padellina 4 alla volta e, quando pronte, le ho posate su carta assorbente. Stavo per eliminare l’unto che si è creato quando ho pensato di versarlo nel riso in cottura.

Ebbene, una genialata. Il riso ha preso anche’esso il sapore del bacon e … ma che ve lo dico affà.

4 comments

Innanzitutto grazie per l’entusiasmo con cui hai accolto la proposta del clan ?
E poi complimenti per questo stupendo e golosissimo risotto. Non si butta niente!! il grassino del bacon è perfetto per “ungere” il risotto ??

Se sei arrivato fino a qui mi piacerebbe se tu lasciassi un commento o un Like. Grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.